Nudismo e naturismo: a Creta si può!

Naturismo e nudismo sulle spiagge di Creta: la grande isola del Mediterraneo è il posto giusto per chi ama prendere il sole e godersi spiagge e mare senza il “fardello” del costume da bagno.
Non è un caso se il web è ricco di testimonianze e recensioni di spiagge e luoghi adatti ai nudisti, scritte da chi ha sperimentato in prima persona una vacanza naturista a Creta. L’isola è una destinazione molto popolare per i nudisti, e in generale per i naturisti; non perché naturismo e nudismo siano legali in Grecia o in particolare a Creta, ma perché il nudismo a Creta è tollerato su molte spiagge e nessuno vi disturberà se deciderete di praticarlo rispettando delle basilari regole di buona educazione e buon senso. Non esistono regole specifiche, ma non ci dovrebbe essere bisogno di dire che stare nudi in spiagge vicine ai monasteri o affollate di famiglie è un atteggiamento provocatorio che non può essere ben accetto. Per contro, anche la spiaggia più di grido, nei mesi in cui è scarsamente frequentata può divenire il posto giusto per prendere il sole e godersi il mare nudi. Resta il fatto che a Creta si trovano alcune delle migliori spiagge per nudisti della Grecia, soprattutto lungo la costa sud.

nudismo
I luoghi che vi proponiamo, divisi per le quattro unità periferiche (Heraklion -Candia-, Chania -La Canea-, Lasithi e Rethymno), non possono mancare nella lista delle principali spiagge per nudisti a Creta. Partendo da est, ecco le spiagge dell’unità periferica de La Canea, cominciando dalla prima che si incontra: Kedrodasos, splendida spiaggia situata 76 km a sud ovest della città di Chania e 1 km a est della famosa laguna di Elafonissi; coperta di alberi di ginepro (erroneamente confusi con cedri, da cui il nome) e dune di sabbia. Molto bella poi la parte orientale di Paleochora, conosciuta come Pahia Ammos: 1 chilometro di spiaggia sabbiosa e acque limpide, che nell’estremità ovest, la più isolata e meno attrezzata, è particolarmente adatta al nudismo. Continuando il nostro percorso, arriviamo alla parte più orientale del litorale di Sougia, non attrezzata con ombrelloni e sdraio, come invece è il tratto più vicino al porto, ma lontana da occhi indiscreti e adatta al FKK. Fruibili per il nudismo anche i due estremi, ad est e ad ovest, di Agia Roumeli, nella zona di Sfakia; amato dai naturisti soprattutto l’estremo est della baia, con le sue suggestive formazioni rocciose e le grotte sulla spiaggia di ciottoli. Isolata e paradisiaca, la spiaggia di Glyka Nera, una delle più belle spiagge d’Europa; raggiungibile in barca, o a piedi da Chora Sfakion e da Loutro.

Una citazione speciale è necessaria per la spiaggia di Filaki, con la taverna che ospita senza problemi avventori nudisti. Nei pressi di Filaki, a un chilometro dal paesino di Sfakia, sorge l’unico albergo nudismo-friendly dell’isola, il Vritomartis. L’hotel Vritomartis Naturist Resort offre vacanze FKK dalla A alla Z, con la possibilità di prendere il sole, nuotare, fare immersioni subacquee ed escursioni organizzate anche in peschereccio; addirittura di celebrare il proprio matrimonio in spirito naturista. Presente su TripAdvisor, ha una propria pagina web su cui trovare tutte le informazioni, anche in italiano. Filaki e la spiaggia di Ammoudaki (a 32 Km da Rethymno) sono considerate le due spiagge “ufficiali” del nudismo a Creta. Ancora nella prefettura de La Canea, la parte orientale della spiaggia di Orthi Ammos, nei pressi del celeberrimo Frangokastello ma assolutamente meno inflazionata turisticamente. Percorrendo il perimetro dell’isola si giunge, dopo la prefettura di Chania, in quella di Rethymno; anche qui, sempre sul lato sud di Creta, ci sono spiagge perfette per i nudisti, a cominciare dalla parte orientale di Plakias, 36 chilometri a sud della città di Rethymno. La già citata Ammoudaki è una delle due mete cretesi imperdibili per i nudisti: acque turchesi e spettacolare sabbia bianca rendono questa località balneare famosa. Dal lato ovest della spiaggia di Ammoudaki si può nuotare fino a una grotta marina, dove i raggi del sole rendono il colore dell’acqua di un incredibile blu vivido. All’altra estremità della grotta si trova la piccola spiaggia di Kleisidi. A seguire ancora verso est lungo la costa si trova Ligres, denominazione del tratto più a nord del litorale di Akoumiani Gialia; 51 Km a sud di Rethymno e a soli sette chilometri del villaggio di Kerames, ai piedi dell’imponente monte Siderotas. Prima di arrivare al confine del territorio di Rethymno con la prefettura di Heraklio, si può praticare il nudismo nella parte finale del litorale ad est di Agia Galini.

Spiagge per nudisti ce ne sono anche nella prefettura di Heraklio. Sempre sul lato sud, prima di tutto la bellissima Kommos, ai piedi dell’omonimo sito archeologico con resti di epoca minoica. Il tratto di spiaggia dove troverete il maggior numero di nudisti si trova a destra del sito guardando il mare. Proseguendo la passeggiata in quella direzione si raggiunge l’ampia e lunga spiaggia di Kalamaki, a ridosso di piccoli alberghi e taverne, decisamente più adatta alle famiglie e ai non nudisti. Bellissima e famosa, ottima per praticare il nudismo, ma anche no, la Red Beach, la Spiaggia Rossa; raggiungibile a piedi dalla ancor più celebre Matala, la spiaggia che fu degli Hippy. Proseguendo ancora verso est lungo la costa sud di Creta, si incontra la spiaggia di Ditiko (conosciuta anche con il nome Dytiko o Diskos), 75 km a sud ovest di Heraklion e un paio di chilometri ad ovest di Lendas, altra spiaggia legata ai Figli dei Fiori . La parte est della spiaggia, che si trova di fronte al villaggio, è un po’ più organizzata, con qualche locale e taverne, ma spostandosi verso ovest il litorale diventa sempre meno frequentato. L’estremo occidentale, vicino a Gerokambos, è particolarmente appartato e apprezzato dai nudisti. Se anche il nudismo è maggiormente praticato sul lato sud dell’isola, sempre nella prefettura di Heraklion, la bellissima spiaggia per nudisti di Hersonissos rappresenta un’imperdibile opzione nel lato nord di Creta. Proprio accanto alla famosa spiaggia di Sarantaris, a un chilometro dalla cittadina di Hersonissos, c’è una spiaggia per nudisti ben protetta ad occhi indiscreti da alte scogliere: la sabbia si alterna alle rocce e l’acqua è sempre calma, rappresenta la scelta ideale per il nuoto e la tranquillità. Vi si arriva dalla strada, scendendo lungo le rocce, o più semplicemente camminando lungo la battigia dalla spiaggia di Sarantari.

Meno numerose e meno conosciute, le spiagge per nudisti in Lassithi. Il nudismo è praticato occasionalmente, e di solito tollerato, sulla meravigliosa spiaggia di Hatzivolakas, in quelle di Vatos (3 chilometri ad est di Myrtos), in vari tratti di Ammoudares (8 km a ovest di Ierapetra e 45 a sud di Agios Nikolaos). Diaskari e Lagada, poco conosciute, poco frequentate, sono una possibilità per praticare il nudismo nei pressi di Makrigialos; non troppo distanti da Ierapetra e a circa 60 chilometri da Agios Nikolaos, offrono mare azzurro e tranquillità, ma è particolarmente difficile entrare in acqua a causa delle rocce scivolose. Sul lato est di Creta troverete la località Xerokambos, con il suo paesaggio selvaggio offre alternative di spiagge e mare per tutti i gusti! Sotto le montagne, in una zona relativamente piccola, si possono trovare spiagge con rocce, ciottoli grossolani, piccoli ciottoli, sabbia dorata, sabbia bianca e acque turchesi, e c’è persino una spiaggia ricca di argilla, per gli amanti del benessere naturale che potranno con essa fare delle maschere purificanti per la pelle. A Xerokambos. per naturisti e nudisti, segnaliamo in particolare le spiagge di Alona, rifugio lontano da occhi indiscreti anche per le tartarughe caretta caretta, e Roussospasma; le ultime due spiagge all’estremo nord della costa di Xerocambos. Nudismo praticabile anche sulla punta più a Nord-Est dell’isola, ad Itanos, ma che invece vede i siti possibili ridursi quando si volta sul lato nord dell’unità periferica di Lassithi. Spiagge meno belle, ma soprattutto un maggior afflusso turistico che rende il naturismo e il nudismo non sempre tollerati. Qualche possibilità la potrete sfruttare nel tratto di costa di Mirabello, fino alle spiagge di Milatos, non proprio affollatissime e che riservano angoli tranquilli.

Ma se la grande isola di Creta non bastasse, si può praticare il nudismo sulle spiagge dell’isoletta di Chrissi. Anche quelle più famose, magari nei periodi dell’anno in cui l’affollamento turistico non è al top, o nelle ore mattutine e serali; quando restano sull’isola solo quelli che vi pernottano e i traghetti che partono da Ierapetra hanno portato via chi vi si reca per le escursioni brevi. Infine, sono a disposizione anche dei nudisti tutte le spiagge appartate di Gavdos. L’isola più meridionale della Grecia, situata a sud dell’isola di Creta, e conosciuta in italiano con il nome Gozzo, o Gaudo (in greco Γαύδος – Gàvdos). Si può raggiungere Gavdos da Sfakia, Paleohora e Plakias, grazie al regolare servizio di traghetti, che in estate hanno corse giornaliere. Che siate naturisti con le vostre convinzioni legate al rispetto della natura e a una vita sana, o semplicemente nudisti, Creta, e in particolare le sue spiagge, vi sapranno accogliere al meglio.

A cura di  Roberta Amicucci